Cronaca Europa / Viale della Rimembranza

Cimitero, dura la Zuliani: “Niente di nuovo. Paga ancora il Comune”

La consigliera del Pd sulle utenze coperte dall'amministrazione e non versate dal privato: "Nulla di fatto sulle spese. Solo parole, dopo un mese siamo al punto di prima"

Era la fine di novembre quando il Pd, sempre per voce della consigliera comunale Nicoletta Zuliani, aveva messo in luce alcune discrepanze nella gestione del cimitero di Latina. Di fatto il problema era uno solo: la società concessionaria del servizi non versava le utenze creando un buco alle casse del Comune, che pagava al posto suo, di oltre 400mila euro.

Bene, è passato più di un mese e le cose sembrano non essere cambiate, anzi. Cosa che ha fatto a dir poco adirare l’opposizione che interviene nuovamente sulla questione, sempre attraverso la Zuliani.

“E' passato un mese dalla rassicurante dichiarazione del consulente del sindaco, l'avvocato Giacomo Mignano, riguardo all'operazione di compensazione tra debito e credito con la società che gestisce il Cimitero di Latina, la Ipogeo srl – commenta la consigliera del Pd -. Il Comune aveva pagato le utenze dall'anno 2009 ad oggi (pagamenti che spettavano alla società concessionaria), e il credito che la Ipogeo vantava nei confronti del Comune rispetto alle luci votive del vecchio cimitero sarebbe stato scomputato dalle somme già pagate, appunto, per le utenze”.

A che punto siamo? Si chiedono dall’opposizione. Lo scorso 19 dicembre il Servizio Gare ed Appalti ha provveduto al pagamento al pagamento per le luci votive del vecchio cimitero sommate ad altre dovute, a saldo, per la ricognizione dei dati anagrafici, per un totale di 540mila euro.

“Ma allora, dov'è la compensazione data per certa, anzi, quasi sottintesa dall'amministrazione nelle dichiarazioni del novembre scorso?” rincara la Zuliani. "Nessuna svista-dichiarava l'avvocato Mignano -l'amministrazione anticipa il pagamento dei canoni e poi scomputa quelle spese dalla somma che, per contratto, il Comune versa per le luci votive."

“Ma le cose non sembrano essere andate cosí. Ci ritroviamo a pagare tutto, utenze e canone di mantenimento. Non abbiamo salvato né capra né cavoli – commenta sarcastica la consigliere -. La vera questione è che per risolvere i problemi occorre conoscerli a fondo e poi, una volta ideata la soluzione, va subito implementata, evitando di fare dichiarazioni miracolistiche nell'immediato per poi essere smentiti dai fatti dopo poco. Non solo. Per risolvere i problemi alla radice occorre avere collaboratori in amministrazione che vadano a fondo alle situazioni, perdendoci tempo, energie ma soprattutto avvalendosi di competenze a prova di opposizione. Quello che tutti vogliamo, per il bene della città, è un'amministrazione puntuale, precisa, competente e che sappia comunicare ai cittadini in modo veritiero senza essere smentita dopo solo un mese dalle dichiarazioni” chiosa la Zuliani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero, dura la Zuliani: “Niente di nuovo. Paga ancora il Comune”

LatinaToday è in caricamento