Cronaca Via Mario Siciliano

Cinesi al San Benedetto: l’istituto pontino un modello per una scuola di Pechino

La visita da parte di una delegazione della Beijing Huang Zhuang Vocational School di Pechino; l'istituto di Borgo Piave, una delle eccellenze emergenti su Latina per e il settore alberghiero, preso come modello di insegnamento e didattica

L’I.I.S. “San Benedetto” di Latina un modello di insegnamento e didattica per una scuola cinese.

Nei giorni scorsi, infatti, l’istituto di Borgo Piave ha avuto l’onore di accogliere e ristorare una delegazione della Beijing Huang Zhuang Vocational School di Pechino. Scopo della visita valutare il modo di fare didattica e di fare insegnamento in Italia, con l’obiettivo di creare un ponte tra culture così diverse, quella italiana e quella del “Sol Levante”, che possono incontrarsi proprio attraverso le tradizioni culinarie.

La delegazione è stata accolta in aula magna dal Dirigente Scolastico Vincenzo Lifranchi, che ha illustrato brevemente la storia della scuola e spiegato i vari indirizzi che la caratterizzano nell’ambito di un evento frutto del lavoro congiunto svolto dall’I.I.S. “San Benedetto” e dall’associazione APCI - Associazione Professionale Cuochi Italiani – nella persona di Marco Velletri, direttore della sezione del Lazio che ha l’obiettivo di far conoscere la cultura della cucina italiana e promuovere i prodotti tipici ed enogastronomici del Territorio. A rappresentarla vi erano Antonio Putignano, Alessia Gasparoni e Sara Gnoli, docente di tecniche di cucina e vera anima dell’evento.

“Il San Benedetto, riconosciuta come una delle eccellenze emergenti su Latina per quanto concerne il settore alberghiero, ha accolto la delegazione in un tour alla scoperta dell’Azienda agraria, delle sue produzioni casearie e florovivaiste, fino alla degustazione dell’ottimo pranzo preparato e servito dai ragazzi dell’indirizzo alberghiero. Gli studenti sono stati coordinati e guidati dall’esperienza e dall’alta professionalità dei professori Daniele Cardinale, Massimiliano Capuano, Alfonzo Lanza – per la preparazione dei piatti - Sabrina Massaro – per l’organizzazione della Sala - Cipriano Ruggero – per l’Accoglienza”.

Sono state presentate anche due aziende del territorio pontino riconosciute quali eccellenze nei loro rispettivi settori: vino e olio. L’Azienda Casale del Giglio, presente da circa 30 anni sul territorio con le sue sperimentazioni ispirate al Nuovo Mondo, che ha offerto ai commensali una pregiata degustazione di vini. L’Azienda Agricola Cosmo Di Russo, oggi l'unica a produrre le Olive di Gaeta proprio nel territorio del Comune di Gaeta.

Il menù si è ispirato ai prodotti tipici della tradizione culinaria pontina dalla polenta flambé, alla degustazione di formaggi, fino alla setina Bazzoffia.

cinesi_san_benedetto_1 cinesi_san_benedetto_2

“Quello che più ha caratterizzato l’evento - commentano dal San Benedetto - è stata la reciproca cordialità e convivialità che hanno fatto da perfetta cornice a un eccellente banchetto e a una perfetta organizzazione. Speriamo che tutto questo possa essere l’inizio di una futura collaborazione tra la cucina italiana, attraverso il “San Benedetto” e la Beijing Huang Zhuang Vocational School di Pechino. Si tratterebbe di un vero connubio culturale, attraverso il denominatore comune del cibo, che potrebbe creare qualcosa di davvero nuovo e innovativo. Ma sarebbe anche una grande occasione per gli studenti del “San Benedetto” di sperimentarsi con realtà formative e culinarie tanto diverse, dalle quali non si può che imparare”. 
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinesi al San Benedetto: l’istituto pontino un modello per una scuola di Pechino

LatinaToday è in caricamento