menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cisterna, da fuori città abbandona materassi e divani in strada: multa da 700 auro

Alla da donna, che arrivava da Velletri, notificato anche l’obbligo di ripristino dello stato dei luoghi provvedendo alla rimozione dei rifiuti abbandonati. Incastrata dalle telecamere

Prosegue l’attività della Polizia Locale di Cisterna per il contrasto al fenomeno dell’abbandono di rifiuti: oltre 400 le contravvenzioni con i controlli che sono stati avviati dalle pattuglie anche con l’ausilio dei sistemi di videosorveglianza che hanno portato ad accertare numerosi episodi di scorretto conferimento di rifiuti provenienti da altri comuni. “Come è noto - ricordano dall’Amministrazione -, il servizio di raccolta degli ingombranti è attivo sul territorio comunale, sia a domicilio che recandosi personalmente presso la sede della ditta Cisterna Ambiente”.

Negli ultimi giorni diversi cittadini hanno segnalato l’indecorosa situazione in cui versa via San Tommaso d’Aquino nell’area in cui si trovano i raccoglitori a servizio dei residenti. Qui, infatti, nella serata del 13 agosto scorso, una donna residente nel comune di Velletri e alla guida di un autocarro, ha scaricato del tutto abusivamente vari materassi oltre a mobili e suppellettili varie.

Tutte le operazioni di scarico e abbandono sono state riprese dal sistema di videosorveglianza urbana e grazie all’analisi dei filmati è stata individuata la responsabile. La situazione era già all’attenzione della Polizia Locale che ha provveduto a convocarla notificando le relative sanzioni amministrative per oltre 700,00 euro.

Alla donna è stato notificato anche l’obbligo di ripristino dello stato dei luoghi provvedendo alla rimozione dei rifiuti abbandonati. “Il conferimento di rifiuti ingombrati o di materiale vegetale presso i cassonetti - spiega il Comandante dott. Raoul De Michelis - costituisce una pratica scorretta, il cui costo grava sulle casse comunali oltre a creare un disservizio a residenti che non trovano più spazi utili per il conferimento dei propri rifiuti”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento