Cisterna, pugno duro contro l’abbandono dei rifiuti: 120 verbali in meno di un mese

L’attività della polizia locale e della Cisterna Ambiente. Intensificati i controlli: molti i cittadini che arrivano dai comuni vicini per gettare rifiuti di ogni genere

Pugno duro contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti a Cisterna. La polizia locale ha intensificato i controlli per contrastare il fenomeno che dilaga in spregio alle più comuni regole di decoro urbano e decenza civile.

In meno di un mese sono stati elevati 120 verbali; “un dato preoccupante - commentano dal Comune - soprattutto per l’alto numero di cittadini dei comuni vicini che si recano a Cisterna per gettare rifiuti di ogni genere. Questo fa sì che i cassonetti stradali, dove ancora presenti, si riempiano subito privando i residenti di un servizio e causando l’accumulo caotico di rifiuti con scarsa igiene e decoro per l’area”.

Ulteriori verifiche vengono poi effettuate sulla corretta differenziazione dei rifiuti. Infatti non sono poche le sanzioni riguardanti cittadini che, nonostante serviti dalla raccolta differenziata, sono stati colti a gettare rifiuti in modo indifferenziato nei cassonetti siti in altre zone del territorio. “Un comportamento questo che procura un doppio danno: da un lato rende vano lo sforzo di quanti correttamente e coerentemente effettuano la raccolta differenziata, dall’altro riempie lo spazio nei cassonetti a disposizioni dei cittadini a cui sono destinati”.

Il monitoraggio viene effettuato tramite sistemi di videosorveglianza fissi e mobili che consentono agli operatori della polizia locale di controllare diversi parti del territorio. Un lavoro complesso, tenuto conto della vastità dell’area e del limitato numero di operatori. “Confidiamo nel rispetto, da parte dei cittadini, delle regole relative al conferimento dei rifiuti – commenta il Comandante Raoul De Michelis -. I controlli continueranno assiduamente nelle prossime settimane interessando diverse zone del territorio comunale”.

La Cisterna Ambiente e la Polizia Locale stanno unendo le forze per aumentare la percentuale della raccolta differenziata in vista del completamento del servizio su tutto il territorio comunale e per arrivare a ridurre i costi di smaltimento che gravano sulle spese tributarie dei cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus Latina: i contagi non si fermano, 84 casi in più in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: sono 75 in provincia, 22 solo a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento