menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due minori entrano in negozio senza mascherina: arriva anche il padre e aggrediscono il titolare

L'episodio si è verificato domenica in un esercizio commerciale gestito da cinesi a Cisterna. Sul posto polizia e carabinieri. In manette è finito un 38enne pregiudicato

Momenti di panico ieri all'interno di un negozio gestito da cittadini cinesi a Cisterna. E' accaduto ieri, domenica 13 dicembre, quando dentro l'esercizio commerciale sono entrati due fratelli di 12 e 15 anni, figli di un noto pregiudicato del posto di 38 anni. I ragazzini non avevano la mascherina e dopo essere stati invitati dal titolare ad indossarla hanno reagito con particolare violenza rovesciando a terra il contenuto di alcuni espositori di merce e aggredendo il proprietario del negozio brandendo le cinture dei pantaloni. 

E' partita quindi un'immediata segnalazione al commissariato di polizia e al reparto territoriale di Aprilia e sul posto sono arrivate subito una pattuglia della squadra volante e una gazzella dei carabinieri che hanno provveduto a raccogliere la testimonianza della vittima per ricostruire l'accaduto. Proprio durante l'attività delle forze dell'ordine ha però fatto irruzione nell'esercizio commerciale il padre dei due ragazzi che, senza neacnhe cercare di chiarire, si è scagliato a sua volta contro il titolare.

Gli uomini in divisa sono riusciti a stento a trattenerlo rimanendo a loro volta feriti. Il 38enne alla fine è stato arrestato per i reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento