Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Cisterna di Latina

Picchiava l'anziana della quale doveva occuparsi: badante arrestata per maltrattamenti

L'intervento dei carabinieri a Cisterna dopo che il figlio ha installato telecamere nella casa. La vittima presentava un ematoma, lividi e ferite al volto

Una donna di nazionalità georgiana è stata arrestata a Cisterna con l’accusa di maltrattamenti ai danni dell’anziana presso la quale lavorava e della quale doveva occuparsi come badante.

Ad intervenire sono stati i carabinieri della locale stazione in seguito alla segnalazione del figlio che, insospettito dal peggiorare delle condizioni psicologiche della madre, diventata partcolarmente remissiva e da alcuni segni sul viso, ha deciso di installare delle telecamere all'interno dell'abitazione nel centro di Cisterna. E le riprese hanno confermato i sosspetti. La vittima, non completamente autonoma, veniva picchiata abitualmente soprattutto alla testa dalla straniera in un crescendo di violenza: i sanitari del 118 che l'hanno visitata hanno infatti riscontrato un ematoma cerebrale, lividi sul volto ed alcune ferite vicino alla bocca conseguenza dei maltrattamenti cui è stata sottoposta.

La straniera è stata quindi arrestata con l’accusa di maltrattamenti su provvedimento del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiava l'anziana della quale doveva occuparsi: badante arrestata per maltrattamenti
LatinaToday è in caricamento