Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Cisterna di Latina

Rapinano un connazionale, poi lo picchiano con una spranga e lo sequestrano in casa

L'aggressione risale allo scorso 31 dicembre. Alla vittima strappata un'unghia con un coltello. Tre persone finite agli arresti

Aggredito, derubato del portafogli e del cellulare e poi percosso con una spranga di ferro. L'aggressione, consumata nel territorio di Cisterna, risale allo scorso 31 dicembre. Alcuni giorni più tardi, alla stazione locale dell'Arma, si è presentato un cittadino di nazionalità indiana denunciando di essere stato aggredito da tre connazionali.

I tre gli hanno portato via cellulare e portafogli e quando la vittima ha tentato una reazione lo hanno picchiato utilizzando una spranga di ferro e lo torturato con un coltello staccandogli l'unghia del pollice della mano destra. Sibito dopo, per evitare che potesse uscire di casa e denunciarli, lo hanno chiuso a chiave in una stanza della sua abitazione e solo la mattina successiva gli hanno restituito il telefono e il portafogli da cui però avevano sottratto la somma di mille euro in contanti.

Solo a quel punto il cittadino indiano è riuscito a contattare il 118 e quindi a raggiungere il pronto soccorso dell'ospedale di Latina dove è stato visitato e medicato con una prognosi di 30 giorni. L'attività investigativa ha consentito ai carabinieri di rintracciare i tre responsabili, a carico dei quali è scattata un'ordinanza di custodia per i reati di rapina, lesioni personali e anche sequestro di persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un connazionale, poi lo picchiano con una spranga e lo sequestrano in casa
LatinaToday è in caricamento