rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Cisterna di Latina

Botte e aggressioni in casa, poi minaccia di morte la sorella con una mannaia

L'arresto di un 30enne a Cisterna, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Latina

E' finito in carcere un uomo di 30 anni di Cisterna, in esecuzione di un decreto di custodia cautelare emesso dal tribunale di Latina, per aver minacciato e maltrattato alcuni suoi familiari. 

Sotto il coordinamento del procuratore aggiunto Carlo Lasperanza i poliziotti del commissariato di Cisterna hanno accertato, durante minuziose indagini, che l'uomo si era reso responsabile in casa di ripetute azioni vessatorie prolungate nel tempo. Le vittime erano la madre e le sorelle conviventi, che venivano spesso minacciate e picchiate. Le indagini hanno consentito di verificare che il 30enne in uno degli episodi denunciati aveva brandito una mannaia da macellaio contro una delle sorelle minacciandola di morte.

Gli elementi di prova a carico dell'uomo hanno portato il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina a emettere un decreto di custodia cautelare in carcere e l'aggressore, al termine delle procedure di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di Viterbo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e aggressioni in casa, poi minaccia di morte la sorella con una mannaia

LatinaToday è in caricamento