Da Cisterna alle autolinee di Latina per spacciare marijuana: arrestato con un chilo di droga

In carcere è finito un 26enne, fermato dalla polizia alla stazione e trovato con 11 dosi di stupefacente già confezionate. In casa altra droga

Oltre un chilo di droga sequestrato e un arresto. A Cisterna gli agenti del commissariato di polizia hanno fermato un cittadiino nigeriano di 26 anni per detenzione e spaccio di stupefacenti. L'attività, finalizzata a stroncare il mercato della droga che aveva come destinazione finale il capoluogo pontino, è stata condotta anche grazie all'impiego del personale in borghese che si è appostato nei pressi della stazione ferroviaria di Cisterna. Il 26enne avrebbe rifornito i propri clienti che abituali che lo attendevano nell'area delle autolinee di via Romagnoli, a Latina

Questa mattina, 6 giugno, il pusher, arrivato a bordo di una bicicletta e trasportando a tracolla uno zaino, ha però trovato ad aspettarlo i poliziotti del commissariato che lo hanno fermato e perquisito trovando all'interno dello zaino 11 involucri che contenevano complessivamente 145 grammi di marijuana. L'accertamento è poi proseguito anche nell'abitazione dell'uomo, a Cisterna, dove i poliziotti hanno scoperto altri quantitativi della stessa sostanza, già suddivisi in dosi. Il peso complessivo della droga trovata è di 1,40 chili. Trovato inoltre tutto l’occorrente destinato al confezionamento, inclusa la bilancia di precisione e una somma in contanti pari a 1.190 euro in banconote del taglio di 50, 20 e 10 euro, evidente frutto dell'attività di spaccio.

Il giovane ha però cercato di giustificare il possesso dell’ingente cifra con una donazione appena ricevuta dalla Caritas. Il 26enne è stato inoltre trovato in possesso di tre telefoni cellulari, ritenuti dagli inquirenti strumenti essenziali per la gestione del commercio illecito. I telefoni sono stati sottoposti a sequestro per compiere ulteriori approfondimenti investigativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

Torna su
LatinaToday è in caricamento