Cronaca

Cisterna, scoperto alla guida di un’auto sequestrata violando gli arresti domiciliari

Il giovane di 21 anni incappato nei controlli della polizia locale è stato denunciato mentre il mezzo sequestrato. Gli verrà anche revocata la patente

Alla guida di un’auto sequestrata e violando gli arresti domiciliari è incappato nei controlli della polizia locale. E’ accaduto nei giorni scorsi a Cisterna e a finire nei guai è stato un ragazzo di 21 anni, cittadino italiano di etnia rom con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Gli agenti erano impegnati in un servizio di controllo quando nei pressi di via delle Provincie hanno individuato la Bmw condotta dal 21enne. Nel corso degli accertamenti è stato così scoperto che la vettura era già sottoposta a sequestro e senza copertura assicurativa. Dalle ulteriori verifiche effettuate è poi emersa una situazione ancor più grave: il giovane, già sottoposto agli arresti domiciliari per un furto avvenuto in Toscana, aveva l’obbligo di dimora in un altro comune del Lazio mentre invece si trovava a Cisterna.

Al termine dei controlli il 21enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziari per la violazione degli obblighi imposti, e il veicolo è stato definitivamente sequestrato. Verrà inoltre notiziata la Prefettura di Latina per l’emissione del provvedimento di revoca della patente in quanto alla guida di un veicolo già sottoposto a sequestro.

Ulteriori accertamenti sono in corso sulla proprietà del veicolo. “Potrebbe trattarsi, infatti - spiegano dalla Polizia Locale -, di un mezzo intestato ad una società fittizia, come già accertato in altri casi, utilizzata per mascherare il reale utilizzatore”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna, scoperto alla guida di un’auto sequestrata violando gli arresti domiciliari

LatinaToday è in caricamento