Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Cisterna ricorda il sergente Massimiliano Ramadù a undici anni dalla sua scomparsa

Il militare perse la vita in una missione di pace in Afghanistan. Oggi pomeriggio la cerimonia in piazza Amedeo di Savoia e poi la messa

La città di Cisterna ricorda oggi, sabato 22 maggio, il sergente maggiore Massimiliano Ramadù, caduto il 17 maggio 2010 all’età di 33 anni mentre era impegnato in una missione di Pace ad Herat in Afghanistan. A undici anni dalla sua scomparsa la famiglia in collaborazione con la sezione ANGET di Cisterna e l’amministrazione comunale, celebreranno la commemorazione con una cerimonia pubblica nel pieno rispetto delle disposizioni anti Covid.

Il programma prevede l’appuntamento alle ore 15 in piazza Amedeo di Savoia con il successivo arrivo e posizionamento dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche, d'Arma e di volontariato, quindi delle autorità civili e militari. Verranno resi gli onori al Gonfalone decorato del Comune di Cisterna e al medagliere dell’ANGET, con la deposizione della Corona d’alloro e le allocuzioni. Parteciperà alla cerimonia una rappresentanza studentesca dell’Istituto superiore Campus dei licei di Cisterna intitolato proprio al sergente maggiore Ramadù.

Al fine di evitare assembramenti, la cerimonia verrà trasmessa in diretta streaming nella pagina Facebook del Comune di Cisterna. Concluderà la cerimonia la celebrazione della Santa Messa, presso Chiesa Santa Maria Assunta in cielo, in suffragio del militare caduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna ricorda il sergente Massimiliano Ramadù a undici anni dalla sua scomparsa

LatinaToday è in caricamento