Danni all’agricoltura per la grandine, i Comuni pontini fanno squadra. Tavolo a Cisterna

In programma per mercoledì 22 maggio: il confronto fra associazioni di categoria e amministrazioni dei territori colpiti dallo straordinario evento del 12 maggio. Obiettivo: concordare iniziative sinergiche a tutela dei redditi agricoli

Si terrà domani, mercoledì 22 maggio, un tavolo di concertazione fra associazioni di categoria e Amministrazioni dei comuni colpiti dalla straordinaria grandinata del 12 maggio scorso. L’obiettivo è quello di concordare iniziative sinergiche a tutela dei redditi agricoli.

Il tavolo si riunirà a Cisterna, alle 16, nel Palazzo Comunale su invito del sindaco Mauro Carturan e dell’assessore all’Agricoltura Vittorio Sambucci. Sono stati invitati a prendere parte i sindaci di Latina, Aprilia, Velletri, Sabaudia, Pontinia, Sezze, Cori, Norma, Lanuvio, Rocca Massima, il Commissario prefettizio di Sermoneta, il responsabile A.D.A Regione Lazio-Latina, i presidenti di Coldiretti Latina, Confagricoltura Latina, Cia Latina, il responsabile Aspal e il presidente Fagri Latina.

L’iniziativa fa seguito alla riunione tra associazioni di categoria e Amministrazione comunale di Cisterna avvenuta lo scorso 17 maggio, a pochi giorni dall’eccezionale grandinata che in poco più di mezz’ora ha provocato ingenti danni alle aziende agricole e in particolar modo agli impianti  di kiwi e vigneti, colture primarie dell’economia non solo del nostro territorio ma dell’intera Regione Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molti i sindaci dei comuni interessati che si sono immediatamente attivati avviando le procedure previste dal D.L. 102 del 2004, al fine di ottenere il riconoscimento dello stato di calamità naturale per le aree, per le imprese e le coltivazioni colpite. “Tuttavia - spiegano dal Comune di Cisterna -, quello del mutamento climatico in corso sottopone in maniera sempre più frequente le aziende e le produzioni agricole a situazioni di fortissimo disagio e ad una condizione di precarietà che ne danneggia in maniera determinante le certezze produttive ed economiche presenti e le prospettive future. Per questo è necessario promuovere un’iniziativa territoriale ‘unitaria e congiunta’ al fine di porre con maggiore forza tali problematiche sul ‘tavolo verde’ regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento