Traffico illecito di rifiuti, il Riesame restituisce a Del Prete 16 milioni di euro

La somma era stata sequestrata al momento dell'arresto. Resta invece sotto sequestro la Centro Rottami srl di Cisterna

L’imprenditore di Cisterna Leopoldo Del Prete recupera una parte consistente del suo patrimonio, sottoposto a sequestro il 21 maggio scorso in contemporanea con il suo arresto per traffico illecito di rifiuti disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

Il Tribunale del Riesame di Roma ha infatti accolto in parte la richiesta presentata dai legali di Del Prete, gli avvocati Giuseppe Napoleone e Marta Censi, di dissequestrare la Centro Rottami e i 16 milioni di euro. I giudici hanno annullato il sequestro del denaro restituendolo all’imprenditore del settore rifiuti mentre hanno stabilito che l’azienda di via Grotte di Nottola a Cisterna rimane sottoposta a sequestro e affidata, per quanto riguarda la gestione, a due amministratori giudiziari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leopoldo Del Prete e il figlio Gennaro, colpiti da ordinanza di custodia cautelare per traffico illecito di rifiuti, riciclaggio e autoriciclaggio, erano tornati in libertà il 3 giugno scorso: per Leopoldo, detenuto a Roma, il Riesame aveva disposto la scarcerazione con una misura interdittiva che gli vieta di esercitare l’attività imprenditoriale per un anno mentre Gennaro, che era agli arresti domiciliari, è stato scarcerato con il semplice obbligo di firma.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, nel Lazio sfiorati i 2mila casi giornalieri, 25mila i tamponi. Aumentano i guariti

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento