rotate-mobile
Cronaca Cisterna di Latina

Spende tutti i soldi alle slot e simula una rapina per giustificarsi con la famiglia: denunciato

L'uomo aveva chiesto l'intervento della polizia raccontando di essere stato vittima di una rapina da parte di persone armate. In realtà aveva speso il denaro alle videolottery

Ha chiamato i poliziotti del commissariato di Cisterna raccontando di essere stato vittima di una rapina e di aver affrontato due individui armati di pistola, con spiccato accento dell'Est Europa, che si erano impossessati di circa 300 euro per poi dileguarsi a piedi.

Gli agenti del commissariato, nel cercare di raccogliere ulteriori elementi per avviare le indagini, hanno quindi rivolto all'uomo incalzanti domande, a cui tuttavia non sono state date risposte chiare e dettagliate. Dopo un'attività di investigazione sul territorio, i poliziotti hanno in effetti accertato che i fatti denunciati dalla presunta vittima della rapina non erano mai avvenuti.

Messo quindi alle strette, di fronte agli elementi raccolti, l’uomo non ha potuto far altro che ammettere che il suo era stato in realtà un tentativo per giustificare alla propria famiglia l’ammanco della somma, spesa interamente alle Videolottery. A suo carico è scattata quindi una denuncia per simulazione di reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spende tutti i soldi alle slot e simula una rapina per giustificarsi con la famiglia: denunciato

LatinaToday è in caricamento