rotate-mobile
Cronaca Cisterna di Latina

Arrestati con droga e soldi, condannati per spaccio due giovani di Cisterna

Processo con rito abbreviato per Alessandro Macera e Nicolò Caronti: avevano tre etti e mezzo di sostanze stupefacenti e 15mila euro in contanti

Si è concluso con due condanne il processo con rito abbreviato a carico di due giovani di Cisterna arrestati il 14 agosto 2021 per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Alessandro Macera, difeso dall’avvocato Fagiolo, e Nicolò Caronti, assistito dall’avvocato Amleto Coronella, sono comparsi questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Mario La Rosa al quale il pubblico ministero Martina Taglione ha chiesto due condanne a tre anni e mezzo di carcere. A conclusione della camera di consiglio è arrivata una condanna a tre anni per Macera e a un anno e due mesi con sospensione condizionale della pena per Caronti.

I ragazzi erano stati oggetto di un controllo nell’ambito di uno specifico servizio antidroga dei carabinieri e nel corso di perquisizioni veicolare e domiciliare erano stati trovati in possesso di 150 grammi di hashish, 50 grammi di marijuana e 45 di cocaina, tutti suddivisi in dosi, oltre a 15mila euro in contanti. Durante gli accertamenti erano inoltre stati rinvenuti un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento dello stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati con droga e soldi, condannati per spaccio due giovani di Cisterna

LatinaToday è in caricamento