rotate-mobile
Cronaca Cisterna di Latina

Duplice omicidio, Christian Sodano potrebbe essere trasferito in un altro carcere

La richiesta presentata dai legali del 27enne ha già ottenuto il parere favorevole del gip. Per ora non gli viene contestata la premeditazione

Potrebbe essere trasferito in un altro carcere Christian Sodano, il 27enne finanziere che giusto una settimana fa a Cisterna ha ucciso a colpi di pistola Nicoletta Zompareli e Renée Amato, madre e sorella della sua fidanzata Desyrée.

I suoi legali, gli avvocati Lucio Teson e Leonardo Palombi, già da qualche giorno hanno depositato un'istanza al gip affinchè per il ragazzo venga trovata un'alternativa in un istituto penitenziario diverso da quello di via Aspromonte a Latina dove si trova dal momento del suo arresto. Magari una struttura militare dove trascorrere la detenzione in attesa dei prossimi passaggi dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Valerio De Luca visto che nella nella casa circondariale del capoluogo pontino è in isolamento e gli spazi della struttura sono esigui. La richiesta dei difensori ha già ottenuto il parere favorevole del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario, il magistrato che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare ma il via libero definitvo spetta all'autorità penitenziaria. 

Sul fronte giudiziario la Procura di Latina, alla luce delle conversazioni chat tra Sodano e la fidanzata Desyrée dalle quali emergono minacce palesi da parte di lui potrebbe anche decidere di contestare al 27enne l’aggravante della premeditazione. Così come, se dovesse ritenere sufficienti e evidenti le prove acquisite finora a carico di Sodano, potrebbe richiedere il giudizio immediato. Vale a dire fissare il processo bypassando l’udienza preliminare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio, Christian Sodano potrebbe essere trasferito in un altro carcere

LatinaToday è in caricamento