Falso allarme bomba a Cisterna: chi e perché ha lasciato l’auto sospetta davanti la caserma?

La vettura, una Y10 rubata, abbandonata nel parcheggio riservato ai militari da un uomo che poi si è allontanato a piedi. Nel maggio del 2018 colpi di arma da fuoco furono esplosi verso l’auto di un carabiniere davanti la caserma

E' stata una vettura ritenuta sospetta lasciata nel parcheggio riservato ai militari della caserma dei carabinieri a far scattare l’allarme bomba ieri sera a Cisterna. A posteggiarla un uomo che poi è stato visto allontanarsi a piedi. Un auto non conosciuta ai militari della locale stazione e che, dagli accertamenti eseguiti nell’immediato partendo dalla targa, è risultata essere stata rubata nella stessa giornata di ieri, lunedì 7 ottobre, nella zona di Aprilia. E ora le indagini sono orientate proprio a fare luce sulle ragioni del gesto.  

Quella vettura, una Y10 vecchio modello, lasciata intorno alle 19.15 proprio nel parcheggio riservato ai militari della caserma ha fatto pensare al peggio portando ad attivare tutte le procedure di sicurezza del caso. Sono andati avanti per ore gli accertamenti e le verifiche prima che, nella tarda serata, l’allarme potesse rientrare. Gli artificieri, anche con l’ausilio di un robot, hanno effettuato insieme alle unità cinofile un’ispezione e un controllo dell’auto che hanno dato esito negativo. All’interno nessuna traccia di ordigno. 

Ma sono state lunghe ore di attesa anche per i tanti cittadini che si sono radunati nei pressi della caserma messi in allerta dalle prime notizie che erano emerse. Ora resta da capire il motivo del gesto e chi possa essere l’uomo che dopo aver abbandonato la Y10 nel parcheggio si è allontanato a piedi. Alcune risposte potranno essere fornite dai filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco più di un anno fa, nel maggio del 2018, proprio nei pressi della caserma alcuni colpi di arma da fuoco furono esplosi all’indirizzo dell’auto di un carabiniere in servizio a Cisterna da una vettura in transito .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento