Cronaca

Cisterna, folle corsa contromano in centro: indagini per risalire all’uomo in fuga

I fatti nel tardo pomeriggio di venerdì. Al vaglio le impronte nell’auto e le immagini della videosorveglianza. La vettura risultata rubata a Pisa e usata per diversi reati; all’interno attrezzi da scasso

Sono in corso le indagini dopo quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 4 dicembre, in pieno centro a Cisterna: un’auto in fuga dalla polizia locale ha percorso contromano le vie del centro città prima di schiantarsi davanti ad un negozio. Momenti di paura sono stati vissuti da quanti erano in quel momento presenti mentre l’uomo al volante di una Volkswagen Golf di colore nero risultata rubata nel luglio scorso a Pisa è riuscito a scappare.

I fatti

Tutto è iniziato intorno alle 18 quando la vettura è stata segnalata dal sistema lettura targhe della polizia locale di Cisterna quale veicolo rubato. Avviati i controlli sul territorio, mezz'ora dopo una pattuglia ha intercettato la vettura nei pressi delle attività commerciali Orizzonte e Conad di Collina dei Pini. Così è iniziata la folle fuga con l’uomo al volante che per sottrarsi al controllo, alla vista dei vigili, ha accelerato scappando a forte velocità. Seguita dalla pattuglia, la Golf ha raggiunto il centro città percorrendo contromano varie strade fino ad arrivare nel centralissimo e frequentato corso della Repubblica - anch’esso percorso in senso contrario di marcia -; qui ha invaso l’area pedonale e percorrendo un tratto di marciapiede ha terminato la folle corsa incastrata tra la facciata esterna di un negozio e una fioriera.

L’uomo alla guida è riuscito a scappare a piedi inseguito dagli agenti della polizia locale ma, nonostante l’intervento anche di polizia e carabinieri, è riuscito a far perdere le sue tracce. Durante la corsa, la vettura ha danneggiato numerose strutture e persino una conduttura del gas causando una abbondante perdita per cui sono dovuti intervenire i vigili del fuoco ed i tecnici dell’Italgas.

Le indagini

L’auto è stata sottoposta a sequestro e all’interno sono stati rinvenuti oggetti atti allo scasso nonché ulteriori elementi che serviranno per ricostruire gli spostamenti del suo conducente. È in corso l’analisi dei filmati del sistema di videosorveglianza al fine di individuare il soggetto, mentre il veicolo è stato sottoposto a rilievi da parte della polizia scientifica del Commissariato di Cisterna. Dalle prime risultanze è emerso che la vettura è stata utilizzata per vari reati commessi nei comuni di Alessandria, Firenze, Modena, Pisa, Valmontone, Pescara, Rapallo e l’Aquila e altre zone. Non è escluso che l’uomo si trovasse a Cisterna per individuare il prossimo obiettivo da colpire, considerato che è stato intercettato nel parcheggio antistante due grosse attività commerciali.

“Ancora una volta il sistema di videosorveglianza cittadina è stato utile alla Polizia Locale per contrastare l’intento criminale - ha commentato il Sindaco Mauro Carturan -. Ringrazio gli uomini del Corpo di Polizia Locale per la prontezza e determinazione d’intervento. Mi auguro che le indagini riescano presto a rintracciare l’uomo alla guida così da essere da esempio di come Cisterna sia una città dove il livello di prevenzione e contrasto al crimine è elevato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna, folle corsa contromano in centro: indagini per risalire all’uomo in fuga

LatinaToday è in caricamento