rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Cisterna di Latina

Gambizzazione dopo un diverbio, i due arrestati negano tutto

L'interrogatorio di Gianluca Castellucci e Richard Della Penna, finiti in carcere per l'aggressione del maggio dello scorso anno a Cisterna

Si sono dichiarati estranei ai reati che vengono loro contestati Gianluca Castellucci, 44 anni e Richard Della Penna, 33 anni, arrestati martedì a Cisterna quali responsabili di una gambizzazione avvenuta a maggio dello scorso anno.

I due, assistiti dall’avvocato Giammarco Conca, sono stati interrogati questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Mario La Rosa alla presenza dei pubblici ministeri titolari dell’inchiesta Daria Monsurrò e Martina Taglione. Le accuse delle quali devono rispondere sono lesioni personali aggravate dall'uso di armi, detenzione e porto illegali in luogo pubblico di arma comune da sparo, porto di armi ed oggetti atti ad offendere, danneggiamento aggravato in riferimento ad una aggressione a colpi di arma da fuoco nei confronti di un 46enne e al danneggiamento dell’auto di un 32enne, fatti avvenuti in via degli Abeti a Cisterna nella serata del 19 maggio dello scorso anno. I due, secondo la ricostruzione degli investigatori, si sarebbero recati presso l’abitazione del 32enne danneggiando la sua vettura poi all’arrivo del 46enne hanno aggredito anche lui sparandogli alcuni colpi di pistola tre dei quali lo hanno raggiunto alle gambe e ad un piede.

Le indagini dei carabinieri non si sono fermate e a distanza di quasi un anno sono stati individuati gli aggressori. Questa mattina i due hanno risposto alle domande dei magistrati respingendo le accuse e dichiarandosi estranei ai fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambizzazione dopo un diverbio, i due arrestati negano tutto

LatinaToday è in caricamento