A Cisterna la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: le celebrazioni

Cerimonia in piazza Amedeo Di Savoia, poi la "lectio magistralis" al Campus Ramadù

Si sono svolte nella mattinata di oggi, lunedì 4 novembre, a Cisterna le celebrazioni per la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate organizzate dal Comune. 

La manifestazione ha avuto inizio intorno alle 10 in piazza Amedeo Di Savoia con i rappresentanti della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, dei Carabinieri Forestali, della Polizia di Stato, della Polizia Locale, insieme al presidente del Consiglio comunale Pier Luigi Di Cori e ai rappresentanti dell’Amministrazione, alle associazioni d’Arma, Combattentistiche e di Volontariato con labaro. Dopo aver reso gli onori al gonfalone decorato della Medaglia d'Argento al Valor Civile, si è tenuta la cerimonia dell’Alzabandiera, la deposizione della Corona d’alloro e intonato “Il Silenzio” alla presenza di una rappresentanza della scuole di Cisterna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La manifestazione è poi proseguita presso l'auditorium del Campus dei Licei Massimiliano Ramadù, dove nella biblioteca dell’istituto si è tenuto l’incontro dal titolo "La storia della colonizzazione dell'Agro Pontino negli anni '30 e '40 e il ruolo degli ex combattenti della Grande Guerra" a cura dello storico Giulio Alfieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Botte e pugni alla moglie, costretta a servire in tavola e a restare in piedi: arrestato

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento