Cisterna, passa la “Gran Fondo città di Latina”: strade chiuse domenica 9 giugno

Ordinanza della Polizia locale che disciplina la circolazione stradale per il passaggio della gara ciclistica amatoriale

Corso della Repubblica a Cisterna (foto Google Maps)

Passerà anche per Cisterna domenica 9 giugno la “Gran Fondo città di Latina”, la gara ciclistica amatoriale inserita nel Campionato Regionale Acsi Ciclismo e Circuito Pedalatium che attarverserà gran parte del territorio provinciale.

Per mettere in sicurezza la parte di tracciato di competenza, la Polizia locale di Cisterna ha emanato un’ordinanza che disciplina la circolazione stradale per la mattinata di gara (qui per leggere l’ordinanza). Dalle 8:30 alle 12:30 saranno chiuse al transito con divieto di sosta: corso della Repubblica (dall’intersezione con via Verdi fino a Piazza Battisti), via Verdi e via Manzoni.

Sempre sul corso, da piazza Battisti fino a via delle Province, sono previste delle momentanee sospensioni della circolazione al passaggio della corsa. Lo stesso accadrà su via Provinciale per Latina, via monti Lepini (dall’intersezione con via Tivera all’intersezione con via di Porta Agrippina), via Bassi, piazza Caetani, via San Pasquale, via Carducci e via Manzoni.

La normalizzazione della viabilità sulle strade di Cisterna è prevista intorno alle 12:30.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento