rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Aggredì il titolare di un negozio e poi gli agenti, condannato a un anno e quattro mesi

Il 40enne, con precedenti, era stato arrestato dopo essersi scagliato contro un commerciante a Cisterna. Ieri la sentenza del giudice

Era accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni  e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, reati per i quali è stato condannato ad un anno e quattro mesi di carcere. Protagonista un 40enne di origini campane con una serie di precedenti residente da tempo a Cisterna che alla fine dello scorso anno si era scagliato contro un commerciante cinese titolare di un negozio nel centro di Cisterna e poi contro gli agenti del Commissariato intervenuti sul posto: a giustificazione del suo comportamento aveva detto che il figlio minore era stato trattato male all’interno dell’esercizio.

Grazie all'acquisizione dei filmati è stato possibile vedere e documenatre la violenza dell’uomo e del figlio minore a fronte di una legittima censura dell’esercente cinese per comportamenti arroganti e provocatori del ragazzo. In quella occasione l'uomo era stato tratto in arresto e a suo carico il Questore di Latina aveva irrogato la misura di prevenzione dell’avviso orale.

Ieri la condanna a un anno e quattro mesi da parte del giudice monocratico del Tribunale di Latina Villani che ha anche confermato l’obbligo di presentazione alla P.G. per la firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredì il titolare di un negozio e poi gli agenti, condannato a un anno e quattro mesi

LatinaToday è in caricamento