Cisterna, lite tra mamme davanti alla scuola: armata di mestolo viene investita dalla rivale

L'auto ha schiacciato il piede della donna. Scattata una denuncia al commissariato di polizia

Avevano da poco accompagnato i propri figli a scuola, nel quartiere popolare di San Valentino, a Cisterna, e poi si è scatenata la violenta lite. Una resa dei conti fra tre mamme rivali che si sono fronteggiate a pochi passi dall'istituto. Da quanto è stato accertato dagli agenti di polizia del commissariato, era in atto un forte dissidio tra due di loro, iniziato sui social a suon di minacce e reciproche accuse. 

Nel corso della lite una delle mamme si è messa alla guida della sua auto e ha tentato di investire la rivale schiacciandole un piede e costringendola a ricorrere alla cure mediche. Quest'ultima a sua volta, spalleggiata dalla sorella, ha reagito colpendola con un pesante mestolo da cucina che aveva portato da casa proprio per affrontare l'altra donna, ma ha avuto la peggio ed è stata condotta in ospedale con una prognosi di 20 giorni. Poco dopo ha presentato una formale denuncia alla polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’investitrice è stata convocata in Ccmmissariato e le è stato notificato un avviso orale emesso dal Questore di Latina a causa dei suoi precedenti comportamenti penalmente rilevanti, che avevano portato il commissariato di Cisterna a segnalarne la pericolosità sociale.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento