Cronaca

Tragedia a Cisterna, ministro Minniti: “E’ inaccettabile. Troppe sottovalutazioni"

Il ministro dell’Interno alla trasmissione “L’aria che tira” è intervenuto sulla tragedia di via Collina dei Pini: “Troppe sottovalutazioni. In un grande Paese questo non può e non deve avvenire”

“E’ tutto drammaticamente inaccettabile”: sono le parole del ministro dell’Interno Marco Minniti che questa mattina durante la trasmissione “L’aria che tira” su La7 ha commentato la tragedia di via Collina dei Pini a Cisterna dove l’appuntato dei carabinieri Luigi Capasso ha ucciso le sue due bambine di 13 e 8 anni, dopo aver sparato e ferito gravemente la moglie, e poi si è suicidato.  

“Potrei cavarmela dicendo che formalmente non c'è stata denuncia e quindi non era partito tutto il meccanismo che solitamente parte quando c’è una denuncia - ha dichiaro Minniti rispondendo alle domande della conduttrice Myrta Merlino -, ma penso che tutto quello che è avvenuto è inaccettabile, per me e per le mie responsabilità. 

Dobbiamo comprendere che su queste questioni ci sono troppe sottovalutazioni: per troppo tempo e a volte anche con una incapacità di guardare alla realtà, non si comprende quale minaccia è messa in campo. Su questo tema dobbiamo prendere un impegno d’onore: nessuno di noi, nemmeno per un attimo, deve sottovalutare; nessuno di noi può consentire di potere oggi discutere di tragedie consumate con soltanto in un angolo del cervello l’idea che forse si poteva evitare. In un grande Paese questo non può e non deve avvenire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Cisterna, ministro Minniti: “E’ inaccettabile. Troppe sottovalutazioni"

LatinaToday è in caricamento