Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Si accascia al suolo per un malore e perde sangue: ragazzino salvato dai poliziotti

E' accaduto a Cisterna durante un controllo alla stazione ferroviaria. Il giovane, accompagnato dalla madre, perdeva sangue dalla bocca. Immediati i soccorsi

Un ragazzo di 14 anni è stato soccorso e salvato da un equipaggio del commissariato di polizia di Cisterna dopo un improvviso malore. E' successo la mattina di martedì 8 giugno. Durante un servizio di controllo sul piazzale della stazione ferroviaria di Cisterna gli agenti di polizia hanno notato il giovane accasciarsi a terra e perderee sangue dalla bocca. Il ragazzino, di origine tunisina, era in compagnia della madre che aveva in braccio un altro bambino in fasce, 

Gli agenti sono immediatamente intervenuti, ponendo il giovane con il capo lievemente reclinato in avanti per evitare l’ingerimento della sostanza ematica che avrebbe potuto causarne il soffocamento. Hanno quindi richiesto l’intervento del personale sanitario evidenziando una situazione di massima gravità.

Una volta arrivato il personale del 118, i poliziotti hanno tranquillizzato la madre e contenuto la folla di curiosi, agevolando le attività di soccorso in atto. Si è poi appreso che il ragazzo, affetto da gravi patologie sanitarie, deve probabilmente al primo intervento degli agenti la propria salvezza. Attualmente il 14enne si trova ricoverato in un ospedale a Roma, in condizioni serie ma in lieve miglioramento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accascia al suolo per un malore e perde sangue: ragazzino salvato dai poliziotti

LatinaToday è in caricamento