rotate-mobile
Cronaca Cisterna di Latina

Aveva messo in piedi una centrale di spaccio con tanto di telecamere, arrestato

Il 30enne di Cisterna è stato trovato in possesso di oltre 100 dosi di cocaina, 650 di hascisc, materiale per il confezionamento e 2700 euro in contanti

Un 30enne di Cisterna è stato arrestato nei giorni scorsi a Cisterna nell’ambito di un’attività congiunta degli agenti del locale Commissariato di polizia e dei militari della Stazione dei carabinieri perché trovato in possesso di un consistente quantitativo di sostanze stupefacenti oltre a denaro contante e materiale per il confezionamento. L’uomo, con qualche precedente, era sotto osservazione già da qualche tempo a causa di un anomalo via vai di persone nella palazzina dove abita e dove aveva installato delle telecamere di sorveglianza al fine di eludere eventuali controlli, telecamere collegate al proprio smartphone.

Così polizia e carabinieri hanno effettuato una perquisizione utilizzando anche una unità cinofila della Scuola di Polizia di Nettuno, e hanno rinvenuto, nascosta in alcuni locali di pertinenza familiare, un pezzo di cocaina di 26 grammi equivalente a più di cento dosi oltre ad altre 18 dosi per un totale di 4,7 grammi; 43 grammi di hashish corrispondenti a circa 650 dosi e 20 grammi di marijuana. Inoltre presso la cantina nella disponibilità del 30enne c’erano altri 20 grammi di hascisc oltre al materiale per il confezionamento della sostanza, quale un bilancino elettronico di precisione, nastro isolante ed una macchina per sottovuoto, nonché la somma di 2730 euro in contanti.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto in sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria, compreso l’intero apparato di videosorveglianza mentre il 30enne è stato arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa mattina l’uomo, assistito dall’avvocato Adriana Anzeloni, è comparso davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina per il processo per direttissima: dopo aver convalidato l’arresto il giudice ha accolto la richiesta della difesa concedendo all’imputato gli arresti domiciliari e rinviando il processo al 12 ottobre prossimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva messo in piedi una centrale di spaccio con tanto di telecamere, arrestato

LatinaToday è in caricamento