menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiene la madre invalida prigioniera nella sua stanza, 42enne di Cisterna allontanato dalla casa familiare

Il Questore ha anche ammonito una donna di Aprilia che perseguitava il professionista del quale si era invaghita

La polizia di Cisterna è dovuta intervenire per due nuovi episodi di maltrattamenti applicando provvedimenti nei confronti di altrettante persone. 
Il primo caso vede come protagonista un 42enne residente nella cittadina, autore di continui maltrattamenti nei confronti dell’anziana madre, invalida e con problemi di deambulazione.

Gli accertamenti svolti dagli agenti del commissariato hanno consentito di scoprire che C.D. queste le sue iniziali, picchiava sistematicamente la madre che è stata anche letteralmente reclusa nella propria stanza da letto e costretta a consumare i pasti in solitudine e ad espletare lì i bisogni fisiologici. All’uomo è stato dunque notificato un provvedimento del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina che ha disposto l’allontanamento dell’uomo, chiamato a rispondere di maltrattamenti, dalla casa familiare.

Il secondo episodio è invece un caso di stalking e ha riguardato invece una 67enne di Anzio alla quale è stato notificato un ammonimento del Questore di Latina a cessare i propri comportamenti persecutori nei confronti di un noto professionista di Aprilia. E’  infatti emerso che la donna, invaghitasi dell’uomo conosciuto per motivi professionali, lo ossessionava tempestandolo di messaggi e sottoponendolo a pedinamenti e appostamenti, tali da condizionargli pesantemente la vita, privando la vittima della sua serenità e costringendola a cambiare le proprie abitudini. Tale comportamento, oggetto di apposita istruttoria, ha consentito al Questore di emettere il provvedimento di polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento