rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Cisterna di Latina

Minacce, pugni sul muro e musica al massimo: fa arrestare il vicino per stalking

E' accaduto a Cisterna: l'uomo mandava messaggi anche in piena notte: "Prendo un'ascia e ti ammazzo". Poi la denuncia alla polizia

"Infame, prendo un'ascia e ti ammazzo". E' soltanto uno dei comportamenti che hanno portato in carcere un 42enne di Cisterna denunciato per stalking dai suoi vicini di casa.

Una coabitazione difficile già da molti mesi quella di una famiglia con B.G.M., residente in un appartamento confinante, sullo stesso pianerottolo. Da ottobre ai giorni scorsi l'uomo ha praticamente perseguitato i vicini in ogni modo possibile: messaggi e minacce di morte anche in piena notte, musica a volume altissimo con l'amplificatore poggiato al muro per potenziare l'effetto del disturbo, pugni sui muri comuni ai due appartamenti e naturalmente urla e minacce continue. Una situazione che andava avanti ormai da ottobre scorso e aveva reso impossibile la vita ai vicini che hanno deciso di presentare una denuncia contro il 42enne per stalking.

E venerdì gli agenti del Commissariato d Cisterna, in esecuzione di una ordinanza richiesta dal pubblico minustero Giorgia Orlando, hanno arresto l'uomo con l'accusa di stalking.

Domani mattina sarà ascoltato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Laura Morselli nell'interrogatorio di garanzia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce, pugni sul muro e musica al massimo: fa arrestare il vicino per stalking

LatinaToday è in caricamento