Videosorveglianza al servizio della sicurezza, confronto tra le forze dell'ordine

Convegno organizzato dalla polizia municipale di Cisterna per il nuovo impianto di controllo inaugurato una settimana fa

“La videosorveglianza al servizio delle forze dell’ordine” è il tema del convegno organizzato dal Comando della Polizia Locale di Cisterna  in collaborazione con PL, l’Associazione Professionale della Polizia Locale per giovedì prossimo 20 febbraio presso l’aula consiliare del Comune.

L’evento sarà l’occasione per un confronto tra le diverse forze dell’ordine sull’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza urbana e dei sistemi di lettura targhe oltre che per presentare il nuovo impianto di videosorveglianza cittadina che, gestito dalla Polizia Locale di Cisterna, è a disposizione di tutte le forze dell’ordine. Oltre alla prevenzione e repressione dei reati il nuovo impianto ha la finalità di contrastare fenomeni di abbandono indiscriminato di rifiuti in diverse parti del territorio. Ulteriore punto di forza è il sistema di lettura targhe che consente, in tempo reale, di conoscere se vi sono in circolazione veicoli privi di copertura assicurativa o non in regola con l’obbligo della revisione tecnica. Un sistema integrato, dotato di software performanti in grado di leggere e allertare le forze dell’ordine.

Gli interventi del convegno verteranno sia sugli aspetti operativi che formali del controllo. Un efficiente impianto di videosorveglianza, strutturato secondo le esigenze della città consente di realizzare una rete di controllo che, supportata dalle forze di polizia, costituisce una barriera contro reati ed atti turbativi della sicurezza urbana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A conclusione dell’evento, ci sarà un intervento mirato ad affrontare la normativa in materia di veicoli intestati ai cosiddetti prestanome. Un fenomeno purtroppo in costante evoluzione. Verrà illustrata la normativa del codice della strada per contrastare tale fenomeno non nuovo nemmeno nei nostri territori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento