Cisternone romano a Formia, apertura straordinaria ogni prima domenica del mese

L’amministrazione comunale ha aderito all’iniziativa “Domenica al Museo”, la campagna promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per favorire l’apertura dei siti di interesse culturale proprietà dello Stato

Apertura straordinaria ogni prima domenica del mese per il Cisternone romano a Formia.

L’amministrazione comunale, infatti, ha aderito all’iniziativa “Domenica al Museo”, la campagna promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per favorire l’apertura dei siti di interesse culturale proprietà dello Stato.

Ogni prima domenica del mese sarà quindi garantita l’apertura straordinaria del Cisternone romano di Castellone con visite guidate gratuite effettuate dall’Atp Calliope.

La visita al Cisternone romano è un’esperienza fuori dal comune che va garantita ad un pubblico sempre più ampio: da qui la decisione di aderire all’iniziativa “Domenica al Museo, un’occasione per promuovere il sito.

L’appuntamento è dunque per la prima domenica di ogni mese con i seguenti orari:
- mattina: 10.30-12.30;
- pomeriggio: 16.30-19.30 (ultimo ingresso ore 19).

Ricordiamo che, da settembre ad aprile, il Cisternone è aperto in via ordinaria il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle ore 16.30 alle 19.30. Biglietto intero: 2 euro. Ridotto (età compresa tra gli 11 e i 18 anni): 1 euro. Ingresso gratuito fino a 10 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento