Riunione Circolo delle Città Gemellate, sindaco Procaccini: “Terracina città d’Europa"

In visita le delegazioni di Chur Coira (Svizzera), Bad Homburg (Germania), Bad Mondorf (Lussemburgo) e Cabourg (Francia). Il primo cittadino: “Terracina ha dimostrato di essere una città completamente calata nella realtà europea, dando il meglio di sé sotto ogni punto di vista”

Il Comune di Terracina

Sono state ospiti di Terracina, dal 19 al 22 ottobre in occasione dell’appuntamento inaugurale della 61esima Riunione Annuale del “Circolo delle Città Gemellate”, le delegazioni delle città gemellate, appunto, di Chur Coira (Svizzera), Bad Homburg (Germania), Bad Mondorf (Lussemburgo) e Cabourg (Francia). 

Quattro giorni molto intensi di lavori, visite culturali e intrattenimento. 

“Terracina – esordisce il sindaco Procaccini – ha dimostrato di essere una città completamente calata nella realtà europea, dando il meglio di sé sotto ogni punto di vista. Tra i risultati più significativi raggiunti durante i panel dei lavori tenutisi in questi giorni voglio sottolineare il consolidamento dei rapporti tra scuole e associazioni sportive delle rispettive città, la presentazione (per il momento ufficiosa) del sito www.jumealge.net all’interno del quale sarà possibile reperire tutte le informazioni relative alla promozione turistica, agli eventi, ai prodotti tipici e, soprattutto, le opportunità di lavoro e di studio dedicate ai giovani per imparare le lingue. 

Altro punto qualificante - prosegue il primo cittadino - è quello che riguarda l’avvio di un ufficio trans-nazionale per la partecipazione ai bandi europei, in particolare per l’intercettamento dei cosiddetti contributi diretti. In chiusura ci siamo dati appuntamento al prossimo anno a Mayrhofen per il meeting annuale”. 

Anche i consiglieri Andrea Bennato e Sara Norcia e il rappresentante del Comitato per i Gemellaggi Gianluca Zomparelli hanno espresso grande soddisfazione per come si è sviluppata la visita e tengono “a ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la perfetta riuscita di queste giornate”.

Il sindaco Procaccini e l’Amministrazione Comunale hanno poi ringraziato, nello specifico, “l'associazione ‘SìAmo La Vita’, presieduta con grande passione da Romano Fantasia il qual ha allestito per i nostri ospiti e i terracinesi una serie di bellissime iniziative presso il Parco delle Città Gemellate in collaborazione con Mimmo De Rosa e gli straordinari Vigili del Fuoco di Terracina. Grazie alla Preside Masci e ai professori Aprea, Bonaiuto e Pisterzi dell'IPS Filosi, punto di riferimento cittadino per la formazione alberghiera per professionalità e capacità; grazie poi alle scuole Don Milani e San Giuseppe delle suore Orsoline, capaci di coinvolgere i loro ragazzi in momenti artistici e di socialità meravigliosi. Grazie alla Coop Culture che ha allestito una visita guidata al tramonto nel sito archeologico del Tempio di Giove che ha lasciato senza fiato gli ospiti; grazie ai ristoratori del Ponte Umberto, Cantina Campo de' Fiori e La Vita è Bella per aver offerto sapori ed emozioni indimenticabili; grazie alla Cantina Sant'Andrea, all'Oleificio Orsini, alla Norcineria San Ciriaco e al pastificio Ilvana, vere eccellenze del nostro territorio in fatto di gusto e qualità; grazie al ceramista Alessandro Alla che ha dato un saggio di arte terracinese di grande livello. 

Ci scusiamo - concludono dall’Amministrazione comunale - se dimentichiamo qualcuno, ma tutta la città ha saputo trasmettere alle delegazioni grande cordialità, simpatia straordinaria ospitalità”. 

Il sindaco di Chur Coira, Urs Marti, è stato confermato presidente del circolo delle Città Gemellate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento