Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Con un coltello in tasca si aggira tra le auto in sosta, portato in Questura minaccia gli agenti

Un giovane di 20 anni arrestato dalla polizia a Latina per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, e per porto abusivo di arma

Notte movimentata nei pressi del quartiere Nicolosi, quella tra mercoledì 5 e giovedì 6 dicembre. Mentre erano impegnati in un servizio di prevenzione e controllo del territorio nelle zone “calde” della città, in via Emanuele Filiberto la Squadra Volante ha notato un giovane conosciuto al personale della polizia per i numerosi precedenti. 

Il ragazzo, poi identificato in un 20enne di origini romene, si aggirava con fare sospetto tra le auto in sosta. Nonostante un primo e breve tentativo di sottrarsi ai controlli, è stato fermato dagli agenti nei confronti dei quali, al momento della richiesta di esibire i documenti, ha mostrato un atteggiamento arrogante e provocatorio. Ne è scaturita una perquisizione personale nel corso della quale i poliziotti hanno trovato, nascosto nella tasca del giubbotto, un coltello a scatto molto pericoloso, sottoposto a sequestro. 

Il ragazzo, in evidente stato di alterazione psicofisica, è stato portato in Questura, non senza qualche difficoltà. Qui ha cominciato ad agitarsi ancora di più inveendo contro i poliziotti che lo avevano fermato con frasi oltraggiose e minacce  di morte. 

Una volta identificato, come è stato disposto dal Pm di turno, è stato arrestato per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e per porto abusivo di arma; è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito per direttissima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con un coltello in tasca si aggira tra le auto in sosta, portato in Questura minaccia gli agenti

LatinaToday è in caricamento