Con un coltello nel marsupio entra in tribunale, fermato dal metal detector

I fatti nella tarda mattinata di oggi quando l'uomo stava entrando nel palazzo di giustizia per una causa civile; fermato durante il controllo all'ingresso con il metal detector. Denunciato dai carabinieri e sequestrata l'arma

Allarme questa mattina in tribunale dopo che un uomo è entrato nel palazzo di giustizia con un coltello nel marsupio.

Necessario l’intervento dei carabinieri in piazza Buozzi che, al termine degli accertamenti, hanno denunciato il 54enne di Aprilia, operaio già noto alle forze dell’ordine, per porto abusivo di armi o strumenti atti ad offendere.

I fatti nella tarda mattinata di oggi quando l’uomo è stato fermato durante la fase di controllo all’ingresso del tribunale mediante il metal detector. Immediato l’intervento dei carabinieri impegnati nel servizio di assistenza alle aule giudiziarie che nel marsupio del 54enne hanno trovato un coltello serramanico con scatto a molla della lunghezza di 24 centimetri di cui 12 di lama.

L’uomo, che come spiegano i carabinieri “era stato citato in una causa civile davanti al giudice tutelare per la nomina di un amministratore di sostegno della propria figlia”, dopo le formalità di rito è stato allontanato dal palazzo di giustizia accompagnato presso gli uffici della caserma.

Sequestrata l’arma. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento