Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

"Nuovi sportelli di autoriduzione bollette Acqualatina e nuove azioni di obbedienza civile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Negli ultimi mesi sta aumentando con percentuali a due cifre il numero di utenti che ci chiede di autoridurre la bolletta di Acqualatina.

Il Comitato per l'Acqua Pubblica di Minturno-Scauri esprime la propria soddisfazione per avere "aiutato" molti cittadini a scontare la bolletta del servizio idrico integrato riducendo l'importo che la società di gestione in ambito ATO4 chiedeva.

Forse non tutti sanno che Acqualatina è stata richiamata dal Garante Nazionale per i Servizi Idrici ed il Gas per la poca trasparenza delle sue fatture e continua, in barba alla legge, a chiedere agli utenti la remunerazione da capitale investito, il deposito cauzionale, oltre che a ricalcolare retroattivamente le fatture con gli aumenti decisi con il voto di diversi amministratori locali, compreso il sindaco di Minturno Graziano, questa estate.

Difendersi dai soprusi è un diritto democratico delle persone, fare affari con l'acqua è qualcosa che va contro il bene comune.

Ribadiamo il Nostro impegno nel continuare a diffondere la legalità e l'obbedienza civile, ed è per questo che stiamo raccogliendo le firme dei cittadini minturnesi (ce ne vogliono almeno trecento) per presentare una proposta di delibera che sancisca il principio democratico intoccabile che l'acqua è un bene di tutti ed obblighi il comune di Minturno, nella persona del Sindaco a schierarsi dalla parte della gente, nel caso in cui Acqualatina SpA decida azioni unilaterali (come la riduzione del flusso idrico), intervenendo come responsabile principale dell'igiene pubblica sul territorio e vietando alla società partecipata di intervenire sui contatori dei privati cittadini.

Siamo orgogliosi altresì di annunciare che oltre allo sportello già in funzione da diversi mesi in via Appia 220, presso la sede del Circolo SEL "Antonio Gramsci" a Scauri, comparirà sul territorio un nuovo sportello l'autoriduzione delle bollette di Acqualatina. Ringraziamo infatti lo SPI-CGIL che in via Antonio Sebastiani metterà a disposizione i locali del sindacato tutti i mercoledì dalle ore 16 alle 18 per fornire consulenza e stampare bollettini per il pagamento delle fatture ridotte.

La cittadinanza ha il diritto di non essere vessata con raccomandate minacciose di distacco e autoriduzione del flusso. Informiamo pertanto i cittadini che il Comitato mette a disposizione modelli di diffida da inviare ad Acqualatina. Siamo venuti a conoscenza altresì di minacce di distacco del flusso idrico anche a persone disagiate economicamente. Abbiamo segnalato un caso specifico di un utente ai Servizi Sociali del Comune di Minturno ricevendo risposte inappropriate, chiederemo pertanto ufficialmente al Sindaco di Minturno ed all'Assessore alle politiche Sociali un incontro per avere la certezza che alle persone meno abbienti non venga ridotto il flusso idrico.

Chiederemo ufficialmente a tutte le associazioni i movimenti ed i partiti politici presenti sul territorio di aderire al Comitato Acqua Pubblica Minturno-Scauri firmando una dichiarazione d'intenti che ribadisce i principi sulla somministrazione dell'acqua potabile e i diritti inviolabili sanciti dalla la Costituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nuovi sportelli di autoriduzione bollette Acqualatina e nuove azioni di obbedienza civile"

LatinaToday è in caricamento