rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
La cerimonia

In memoria del carabiniere scelto Vittorio Iacovacci le celebrazioni e il picchetto d'onore

Oggi, 22 febbraio, la celebrazione all'abbazia di Fossanova e al cimitero di Sonnino

Si è tenuta oggi la commemorazione di Vittorio Iacovacci, carabiniere scelto, Medaglia d'oro al Valor Militare alla Memoria, ucciso in Congo un anno fa per aver sacrificato la vita nel tentativo di salvare l'ambasciatore italiano Luca Attanasio.

La commemorazione ha avuto inizio nel pomeriggio di oggi, 22 febbraio, con la funzione religiosa presso l?abbazia di Fossanova, officiata dal cappellano militare e dal parroco locale, alla presenza del prefetto di Latina Maurizio Falco, del comandante della Legione carabinieri Lazio, il generale di Divisione Antonio De Vita, del comandante della 2^ Brigata Mobile carabinieri di Livorno, il generale di Brigata Stefano IIasson, di una rappresentanza del 13° Reggimento ?Friuli Venezia Giulia? di Gorizia e delle massime autorità civili e militari della provincia pontina.

Al termine della celebrazione religiosa i rappresentanti istituzionali hanno reso gli onori al carabinieri scelto Iacovacci presso il cimitero di Sonnino, dove i commilitoni, in particolare gli amici, hanno deposto una corona d?alloro all?interno della cappella cimiteriale. Quest?ultima fase della cerimonia si è svolta alla presenza anche di un picchetto d?onore capeggiato dalla cugina del defunto,.Chiara Iacovacci, in servizio presso la stazione di Escalaplano (CA) che, con questo gesto, ha voluto conferire il suo riconoscimento per l?estremo sacrificio da parte del cugino. 

Il ricordo dell'Arma dei carabinieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In memoria del carabiniere scelto Vittorio Iacovacci le celebrazioni e il picchetto d'onore

LatinaToday è in caricamento