Commemorazione dei Defunti e dei Caduti per la Patria, due giorni di celebrazioni a Gaeta

Ricco il programma delle celebrazioni organizzate dal Comune per il e il 4 novembre; le caserme storiche della Guardia di Finanza, le unità navali della GdF e quelle della Guardia Costiera saranno aperte alle visite dei cittadini

Due giorni di celebrazioni anche a Gaeta che si prepara alla Commemorazione dei Defunti e dei Caduti per la Patria. 

Ricco il programma delle celebrazioni organizzate dal Comune

Mercoledì 2 novembre ci sarà il corteo delle autorità civili, religiose, militari e di tutti i cittadini che vorranno partecipare, verso il cimitero comunale. Il ritrovo è fissato per le 10 presso il Santuario di San Nilo Abate; mezz’ora dopo al cimitero sarà officiata la Santa Messa dall’Arcivescovo di Gaeta S. E. Monsignor Luigi Vari. In caso di condizioni meteorologiche avverse, la celebrazione eucaristica si svolgerà nella Chiesa di S. Nilo Abate. 

Seguirà la deposizione della corona di alloro al Cippo, collocato al centro del cimitero, con picchetto in armi della Scuola Nautica della Guardia di Finanza.

Venerdì 4 novembre, per la Giornata delle Forze Armate, si svolgerà la Commemorazione dei Caduti per la Patria. Davanti ai monumenti ai caduti di Villa delle Sirene, alle 10, e di Villa Traniello, alle 11, si svolgeranno le cerimonie di deposizione della corona di alloro in onore di tutti i Caduti per la Patria, con picchetto in armi della Scuola Nautica della Guardia di Finanza. Parteciperanno rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'arma, studenti e cittadini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cittadini potranno visitare - nelle fasce orarie 10:30-12:30 e 15:00-17:00 - le caserme storiche della Guardia di Finanza “Mazzini” e “Bausan”, le unità navali della GdF ormeggiate all'interno della Caserma Bausan e le unità navali della Guardia Costiera ormeggiate tra la banchina Caboto ed il molo Sanità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento