Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Concorsi, Latina trionfa al "M.Y.D.A. - Millennium Yacht Design Award"

Nella sezione Dream Boat del concorso internazionale di design di imbarcazioni da diporto il primo premio è andato alla coppia di progettisti pontini Domenico Musilli - Emanuela Gallerani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

In occasione del Sea-tec, rassegna internazionale tecnologie, subforniture e design per imbarcazioni Yacht e Navi, giunta alla 11^ edizione ed in corso presso CarraraFiere in Marina di Carrara, nella giornata del 6 febbraio 2013 si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso internazionale di design di imbarcazioni da diporto "M.Y.D.A. - Millennium Yacht Design Award" giunto alla 10° edizione. L'evento è dedicato agli studi di progettazione e design e prevede due categorie: Professionisti e Esordienti
Entrambe le categorie si dividono in tre sezioni: Nuovi progetti - Dream Boat - Barca a Misura d'uomo.
Nella sezione Dream Boat il primo premio è andato alla coppia di progettisti Domenico Musilli - Emanuela Gallerani, che hanno firmato il Concept MISSISSIPPI di imbarcazione con ruota a pale con la seguente motivazione: “interpretazione audace e formalmente interessante di un elemento propulsivo del passato in contrasto con le linee filanti e futuribili dell’insieme".
La valutazione e le scelte sono state affidate a un gruppo di giurati che vantano specifiche competenze nel campo della nautica: Valerio Cometti, Roberto Franzoni, Mario Ivan Zignego, Christian Grande e Simon Mastrangelo.
Relazione Progetto Mississippi - Il progetto presentato nella sezione Dream Boat nasce come imbarcazione da diporto per un target giovanile e con la voglia di vivere il mare nella sua completezza. Il concept vuole dare lustro al sistema di navigazione dei battelli con ruota a pale, rispolverando tale sistema di propulsione ormai superato dall’odierna tecnologia ma che conserva comunque un fascino e un romanticismo di altri tempi.
L’idea si sviluppa partendo proprio dalla decisione di utilizzare la ruota a pale e cercando, con non poca difficoltà, di evidenziare questo elemento ma al contempo tentando di coniugarlo con l’estetica di una imbarcazione moderna e dalle linee accattivanti.
La grande ruota posta a poppa dello scafo non consente di poter utilizzare la tradizionale spiaggetta per la discesa al mare, si è pertanto preferito consentire alle alzate laterali dello scafo di aprirsi verso sinistra e verso destra così da aumentare enormemente le dimensioni del living.
Il colore scelto è il bianco per la sovrastruttura con la tuga in vetro fumè suddivisa dai montanti strutturali neri e lo scafo di colore nero. Gli arredi esterni in pelle di colore rosso bordeaux e il paiolo in teak grigio.
Il layout interno rimane di concezione spaziale tradizionale seppur rivisitato in stile moderno, aggressivo e pulito. L’utilizzo di legni di finitura chiara, della pelle bianca e di un paiolo grigio danno risalto all’involucro contenitivo, dando vita ad un ambiente accogliente e vivibile sia d’estate che d’inverno.
L’accesso all’interno avviene da poppa. Entrando da una delle due porte, suddivise dalla scala in vetro e acciaio, che porta sottocoperta, troviamo la zona pranzo racchiusa tra la scala stessa e una «parete» divisoria in vetro con tv integrata e tra il wc giorno e la cucina.
Entrambi questi due ultimi ambienti sono apribili con delle pareti scorrevoli ma una volta chiusi danno grande continuità alle linee interne del progetto.
Percorrendo l’imbarcazione verso la plancia di comando, troviamo un secondo living interno in cui accogliere i propri ospiti in caso di giornate troppo calde o con tempo sfavorevole per rimanere all’aperto.
Sottocoperta trovano posto le due cabine ospiti da due posti ciascuna e la cabina armatoriale con irelativi servizi igienici.
A poppa è stata inoltre realizzata una quarta cabina completa dei servizi igienici e di un cucinino da destinare al personale di bordo o per ulteriori evenienze ma il cui accesso avviene solo ed esclusivamente dalle botole poste nel living esterno.
Sempre a poppa, in prossimità della grande ruota, si trovano i serbatoi per il carburante e i serbatoi per il rifornimento idrico.
A prua, dopo la plancia di comando è stato individuato un gavone dove sono alloggiati due jet ski con gruette per il calo in acqua e lo spazio adibito al cala catene.
Dati tecnici -Lunghezza fuori tutto = 29 m; Lunghezza scafo = 25 m; Larghezza massima = 8.20 m; Altezza massima = 6.70 m; 1 Cabina armatoriale; 2 Cabine ospiti; 1 Cabina equipaggio di bordo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi, Latina trionfa al "M.Y.D.A. - Millennium Yacht Design Award"

LatinaToday è in caricamento