rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Fugge a 200 all’ora e manda fuori strada l’auto della polizia, condannato ad un anno e 4 mesi

Questa mattina il processo a un 27enne di Sermoneta che aveva seminato il panico tra Latina e Latina Scalo

Un anno e quattro mesi di carcere. Questa la condanna per un giovane di Sermoneta che nel febbraio scorso aveva provocato un pandemonio su via Epitaffio sfrecciando a 200 chilometri orari e contribuendo all’incidente della voltante della polizia che lo inseguiva.

Simone M., 27 anni, dopo avere attraversato un incrocio con il semaforo rosso non si era fermato allo stop della pattuglia ed aveva continuato la sua folle corsa tra Latina e Latina Scalo incurante anche dell’auto che si era messa al suo inseguimento e che a causa della velocità eccessiva era finita fuori strada con il risultato che due agenti erano rimasti feriti. L’imputato era chiamato a rispondere quindi anche di tentate lesioni per avere tentato di investire gli agenti che però si erano spostati in tempo per evitare di essere presi in pieno, accusa questa dalla quale è stato però assolto.

Questa mattina il giovane, assistito dall’avvocato Giovanni Codastefano, è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone ed ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato beneficiando dunque di uno sconto di un terzo sulla pena. Il pubblico ministero Daria Monsurrò ha chiesto una condanna a un anno e otto  mesi ma il gup, a conclusione della camera di consiglio, ha ridotto la pena a un anno e quattro mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge a 200 all’ora e manda fuori strada l’auto della polizia, condannato ad un anno e 4 mesi

LatinaToday è in caricamento