La Guardia di Finanza confisca beni per 10 milioni al commercialista Claudio Proietti

Da quanto accertato dalle fiamme gialle il 66enne professionista di Latina risulta coinvolto in 12 procedimenti penali in qualità di amministratore di decine di società, ed e indagato per frodi fiscali e per reati di bancarotta fraudolenta

Maxi confisca di beni nei confronti del noto commercialista di Latina Claudio Proietti. Come fanno sapere dal comando provinciale, la Guardia di Finanza sta dando esecuzione ad un provvedimento di confisca di beni mobili ed immobili per un valore stimato di circa 10 milioni di euro nei confronti del 66enne professionista.

La misura di prevenzione, emessa dalla Sezione Penale del Tribunale di Latina, fa seguito al sequestro disposto a suo tempo dal medesimo Tribunale e scaturisce dagli analitici accertamenti di polizia tributaria e giudiziaria coordinati dal Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina – Dott.ssa Luigia Spinelli.

Gli accertamenti della Guardia Di Finanza

Gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria, viene spiegato in una nota, “hanno accertato che Proietti, da anni operante a Latina, è risultato coinvolto a partire dagli anni 2000 in almeno 12 procedimenti penali in qualità di amministratore di diritto o di fatto (tramite dei prestanome) di decine di società ed indagato per frodi fiscali e per reati di bancarotta fraudolenta sottraendo al fisco diversi milioni di euro”. 

Grazie agli ingenti proventi derivanti dall’evasione fiscale, “il professionista acquistava numerosi beni immobili situati su tutto il territorio nazionale intestati a società e terze persone (familiari e prestanome) per preservarli da eventuali provvedimenti ablatori dell’autorità giudiziaria”.

Un patrimonio considerato di entità sproporzionata rispetto ai modesti redditi dichiarati al fisco che Proietti non è riuscito a giustificare e che pertanto il Tribunale di Latina, valutata la “pericolosità”  e “accertata la disponibilità di beni per un valore incoerente con i redditi dichiarati”, ha confiscato, confermando il provvedimento di sequestro.

I beni sequestrati a Claudio Proietti

A Claudio Proietti sono stati sequestrati: 53 immobili (fabbricati e terreni) che si trovano a Roma, Vicenza, Venezia, Argelato (Bo), Barisciano (AQ), Mirabello (FE), Sant’Agostino (FE), Latina, Sabaudia, Cisterna di Latina, Norma, Sermoneta, Trevi nel Lazio (FR) tra i quali si segnala un villino di prestigio a Vicenza del valore di circa 1 milione di euro; 6 autovetture; l’intero capitale sociale di due società di capitali esercenti l’attività di costruzione di edifici e di compravendita immobiliare; conti correnti detenuti presso diversi istituti di credito. Tutto riconducibili al Proietti e per un valore complessivo stimato in circa 10 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento