Sedicenne si allontana da casa, ritrovato dai carabinieri grazie ai compagni di classe

Il ragazzino di Itri da giovedì aveva fatto perdere le proprie tracce; nel pomeriggio di ieri è stato ritrovato nei pressi delle case popolari dove aveva passato la notte. L'intervento nell'ambito di un week end di intenso lavoro per i carabinieri

Inizio di fine settimana di intenso lavoro per i carabinieri nella provincia pontina. 

Ad Itri nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11 marzo, i militari sono stati impegnati nelle attività di ricerca di un ragazzino di 16 anni che aveva fatto perdere le sue tracce. 

Il 16enne due giorni fa si è allontanato da casa; qualche ora dopo, in serata, i genitori hanno presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri che hanno avviato le ricerche. 

Ricerche dei carabinieri comandati dal Maresciallo Persico andate avanti per quasi 24 ore: nel pomeriggio di ieri, infatti, il giovane è stato ritrovato in buone condizioni nei pressi delle case popolari dove si era nascosto dal giorno prima, trascorrendo lì anche la notte.

Il 16enne, poi riaffidato ai propri genitori, è stato ritrovato anche grazie all’importante aiuto fornito ai carabinieri dai suoi compagni di classe. 

I CONTROLLI 

Ma l’attività dei carabinieri nelle ricerche del giovani di Itri si sono inserita all’interno di un inizio di fine settimana di intenso lavoro. 

NEL SUD PONTINO - Nella zona del sud pontino, così come sul lungomare, sono stati intensificati i controlli lungo le strade, al fine di prevenire e reprimere le condotte pericolose sulle strade e i fenomeni di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope o in stato di ebbrezza alcolica.

In particolare, nei comuni di Formia, Castelforte, SS. Cosma e Damiano, Minturno e Gaeta, i militari operanti hanno identificato 92 persone e controllato 72 automezzi elevando 10 contravvenzioni al codice della strada che hanno riguardato, soprattutto, la mancata revisione e copertura assicurativa”

Sono state, inoltre, effettuate alcune perquisizioni per la ricerca di armi e sostanze stupefacenti, in particolare nei comuni di Castelforte e Gaeta, dove i Carabinieri hanno denunciato un 43 enne sottoposto agli arresti domiciliari per aver violato le relative prescrizioni, poiché trovato a casa in compagnia di altre persone non conviventi e un 44 enne per violazioni della misura dell’obbligo di dimora, in quanto non trovato presso la propria abitazione, nell’orario serale, così come impostogli dalla relativa misura. 

SUL LITORALE - I controlli nella serata di ieri si sono concentrati anche nella zona di Terracina, Fondi e San Felice Circeo. Sono 130 le persone e 104 i veicoli controllati; elevate 9 contravvenzioni al codice della strada per un importo complessivo di euro 900 e uro e decurtati 15 punti sulla patente. Controllate anche 4 attività di somministrazione di alcolici. 

Inoltre sono stati segnalati a San Felice Circeo la titolare di un’attività di somministrazione di bevande per aver somministrato bevande alcoliche nella fascia oraria non consentita e un 23enne di Itri per detenzione di sostanze stupefacenti dopo essere stato trovato in possesso, a seguito di perquisizione veicolare e personale, di un grammo circa di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento