Cronaca

Pesce non tracciato, sequestrati 200 chili di prodotto. Multata attività commerciale

L’operazione della Guardai Costiera, insieme alla Finanza e ai medici veterinari della Asl, per la tutela e sicurezza alimentare nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca

Foto d'archivio

Circa 200 chili di pesce sequestrato e un’esercizio commerciale multato: questo il bilancio di un’importante operazione relativa al controllo sulla filiera ittica condotta questa mattina dall’ufficio circondariale marittimo Guardia Costiera di Terracina con la Guardia di Finanza, supportati dai medici vetrinari della Asl territoriale.

L’attività, tesa appunto alla tutela e sicurezza alimentare nell'am,bito dei controlli sulla filiera della pesca, è scattata questa mattina all’alba. In particolare, presso un noto esercizio commerciale di Terracina sono state elevate sanzioni amministrative per 3.500 euro e sono stati posti sotto sequestro amministrativo circa 200 chili di prodotti ittici di vario genere, in quanto sprovvisti delle informazioni obbligatorie in materia di tracciabilità.

Il responsabile dell’attività è stato sanzionato anche perché durante la manipolazione dei prodotti ittici non ha rispettato alcune delle procedure previste dall’attuale normativa igienico-sanitaria haccp.

“Prosegue incessante - fanno sapere dalla Guardia Costiera - il lavoro delle autorità preposte ai controlli sulle filiere alimentari in particolare quelle relative al prodotti ittici, per la tutela del consumatore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce non tracciato, sequestrati 200 chili di prodotto. Multata attività commerciale

LatinaToday è in caricamento