Cronaca

Pasquetta in zona rossa ma è assalto al lido in auto o in bici: raffica di controlli

Diversi i posti di blocco di polizia, carabinieri e agenti della polizia locale a Latina, costretti a fermare molte auto che arrivavano al mare

I divieti imposti dalla zona rossa non hanno scoraggiato i cittadini dal trascorrere il giorno di Pasquetta all'aria aperta. La destinazione preferita dai residenti del capoluogo è stata naturalmente il lido di Latina. Ed è proprio qui che si sono concentrati la maggior parte dei controlli, con uno spiegamento di forze tra polizia, carabinieri e pattuglie della polizia locale. 

Pista ciclabile gremita per raggiungere il mare, in bicicletta o a piedi. Ma moltissimi sono arrivati al lido anche in auto e una volta a Capoportiere sono stati bloccati dalle auto delle forze dell'ordine, costrette a ribadire che in zona rossa è possibile spostarsi solo per fare attività fisica, oltre che per comprovati motivi di necessità, lavoro e salute.

Nelle giornate festive e prefestive, da sabato 3 aprile a oggi, 5 aprile, le verifiche per il rispetto della normativa anti covid sono state capillari da nord a sud della provincia, con particolare attenzione proprio ai comuni lungo la costa. Nelle prossime ore si avrà probabilmente un bilancio dell'attività svolta di concerto tra tutte le forze dell'ordine e coordinata dalla prefettura di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasquetta in zona rossa ma è assalto al lido in auto o in bici: raffica di controlli

LatinaToday è in caricamento