rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Movida sotto controllo: posti di blocco e perquisizioni alla ricerca di armi, tre denunce

Un uomo ha minacciato i vicini di casa con una pistola giocattolo. Tra giovedì, venerdì e sabato numerose pttuglie sul litorale e verso i Lepini. Più di cento le macchine controllate, 29 le perquisizioni domiciliari

Un massiccio spiegamento di forze di polizia tra giovedì, venerdì e sabato, ha permesso di mettere in atto un mirato servizio di controllo del territorio attraverso l’impiego di Anticrimine, Digos e dei diversi commissariati.

I controlli che si sono estesi in tutta la provincia hanno riguardato in particolare le zone della cosiddetta movida; diverse pattuglie hanno organizzato posti di blocco lungo i litorali della provincia e nelle zone verso i Lepini.

La polizia ha anche provveduto ad effettuare diverse perquisizioni domiciliari alla ricerca di armi nelle abitazioni di alcuni noti pregiudicati e sono stati effettuati numerosi controlli ai soggetti sottoposti ad arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale.

A Latina è stato denunciato per furto un giovane di 23 anni, sorpreso  a rubare in un negozio di abbigliamento di un noto entro commerciale di Latina. Inoltre durante un posto di blocco, gli agenti hanno denunciato per inosservanza agli obblighi  della sorveglianza speciale, F.M.

Un’altra persona è stata denunciata per minaccia. Durante una lite, in preda alla rabbia ha minacciato i suoi vicini con una arma giocattolo il cui tappo rosso era stato occultato con nastro adesivo.

In totale sono 3 le persone denunciate, 156 quelle identificate, di cui 39 con precedenti, 117 i veicoli controllati, 12 i posti di blocco organizzati, 26 stranieri identificati, 29 le perquisizioni domiciliari effettuate, 21 i controlli ai soggetti ristretti ai domiciliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sotto controllo: posti di blocco e perquisizioni alla ricerca di armi, tre denunce

LatinaToday è in caricamento