Sicurezza, controlli a tappeto nei locali e negli esercizi pubblici: quattro denunce e un arresto

Il bilancio del servizio della Questura. A Fondi un uomo evade dai domiciliari e al suo rientro trova i poliziotti ad attenderlo

Fine settimana di controlli in tutta la provincia da parte dei commissariati di polizia. Le attività hanno riguardato le zone della movida, i locali di intrattenimento e le sale giochi, con verifiche anche di natura amministrativa. 

Gli agenti hanno controllato anche individui sospetti o già sottoposti ai domiciliari e in un caso, a Fondi, è scattato un arresto. In particolare il personale del commissariato locale, la scorsa sera, si è recato nell'abitazione di un uomo di 41 anni, originario di Cori, Mirco B.. L'uomo era agli arresti domiciliari, ma nella propria abitazione non c'era. E' rientrato solo nel tardo pomeriggio e ha trovato gli agenti di polizia ad aspettarlo. Per lui sono quindi scattate di nuovo le manette, questa volta per il reato di evasione. 

Sempre nel pomeriggio di ieri, domenica 12 agosto, la squadra volante ha denunciato due uomini, uno di Latina e l'altro originario della provincia di Caserta, per minacce aggravate. Tra i due era scoppiata una lite dovuta a banali motivi  di condominio. A Cisterna invece due denunce sono scattate per una donne e un uomo di Latina per lesioni personali e minacce.                                      

Complessivamente dunque sono state identificate 165 persone, denunciate quattro, controllati 61 soggetti, effettuati otto posti di blocco, controllati 21 esercizi pubblici, di cui cinque sanzionati, ed elevate 49 contravvenzioni per violazioni al Codice della strada. I veicoli controllati sono stati in tutto 116.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento