Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Polizia al Nicolosi e alle autolinee: un arresto e una denuncia, 300 persone identificate

Controlli straordinari del territorio nei due quartieri del capoluogo con le pattuglie della Volante e del Reparto Prevenzione crimine di Roma

Quartiere Nicolosi e autolinee ancora nel mirino della polizia. Una nuova giornata di servizi straordinari di controllo si è conclusa con un arresto, una denuncia e quasi 300 persone identificate. 

Nella mattinata di ieri, due equipaggi della Squadra Volante e due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla Capitale, hanno perlustrato il territorio ed effettuato posti di blocco, utilizzando anche il sistema di bordo Mercurio per la lettura automatica delle targhe .

Nel corso dell’attività, un equipaggio della  Volante ha controllto un soggetto già sottoposto agli arresti domiciliari in via Londra, ma l'uomo, senza alcuna autorizzazione, si era allontanato ed è stato rintracciato fuori dall’abitazione. L'evaso, un italiano di 38 anni, è stato quindi nuovamente arrestato.  Un altro equipaggio in via Tagliamento, nei pressi di piazza Col di Lana, nel quartiere Nicolosi, ha notato un cittadino staniero che si aggirava  con atteggiamento sospetto. Il soggetto è stato immediatamente sottoposto a controllo e, alla richiesta degli operatori di esibire i documenti, si è mostrato visibilmente nervoso e infastiditi. Gli agenti hanno quindi deciso di procedere a una perquisizione personale e hanno trovato in tasca un coltello che l'uomo, un tunisino di 40 anni, non ha saputo giustificare. A suo carico è scattata dunque una denuncia per porto di armi e oggetti atti all’offesa.

Altre 21 sono state le perone controllate che erano già state sottoposte ad obblighi, sette invece i posti di blocco e 95 i veicoli fermati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia al Nicolosi e alle autolinee: un arresto e una denuncia, 300 persone identificate

LatinaToday è in caricamento