menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova settimana di controlli in provincia, 125 posti di blocco. Occhi puntati sulla movida

Impegnati 240 equipaggi della polizia; 2 gli arresti e 9 le denunce. Controlli nelle zone maggiormente frequentate dai giovani soprattutto sul litorale tra Gaeta, Terracina e il Circeo

E’ stata un’altra settimana di intenso lavoro e di controlli quella appena trascorsa nella provincia di Latina; l’attività voluta dalla Questura di Latina è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in genere.

Dal 17 al 22 agosto sono stati impegnati oltre 240 equipaggi, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine Calabria e unità cinofile della Polizia di Stato, che hanno permesso di identificare nel corso di 125 posti di blocco 1985 persone, controllare 791 veicoli ed elevare 110 verbali al codice della strada.

Gli arresti eseguiti sono stati due: il primo per rapina e lesioni personali; il secondo arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali a seguito di una brutta storia di violenza tra le mura domestiche. Sono state inoltre denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria ed Amministrativa altre 9 persone per reati che vanno dagli atti persecutori e maltrattamenti in famiglia alle lesioni personali e minacce, all'incendio doloso fino al rifiuto di fornire le proprie generalità e per finire al possesso di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di controlli appositamente disposti nelle zone della movida a Gaeta, Terracina e San Felice Circeo, effettuati  anche con l’ausilio di unità cinofile appositamente inviate dal Centro Cinofili di Nettuno, sono state effettuate diverse perquisizioni d’iniziativa, che hanno permesso di rinvenire e sequestrare dosi di hashish ed eroina.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento