Sicurezza al Nicolosi e alle autolinee: controlli della polizia con il Sistema Mercurio

L'attività degli uomini della Questura, in collaborazione con equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, per il "ripristino della sicurezza" nello storico quartiere di Latina e nella zona dello scalo degli autobus

Il quartiere Nicolosi a Latina

Controlli della polizia a Latina con il supporto della tecnologia e l’utilizzo del Sistema Mercurio. 

Setacciati nel pomeriggio di ieri il quartiere Nicolosi e l’area circostante le autolinee dove si concentrano ragazzi in partenza, e dove spesso “bivaccano immotivatamente” giovani italiani ed extracomunitari.

All’attività, finalizzata “a ripristinare il decoro ed il rispetto della legalità e a migliorare la percezione della sicurezza da parte di tutti i cittadini”, oltre agli uomini della Questura di Latina hanno preso parte anche gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine. 

Per l’occasione è stato utilizzato il Sistema Mercurio, la nuova piattaforma tecnologica della Polizia di Stato per il controllo del territorio; “il sistema - spiegano dalla Questura - , fissato sulla plancia delle autovetture di servizio e costituito da un tablet (che può anche essere rimosso e utilizzato all'esterno), con schermo multi-touch da 10 pollici e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico 36x, viene utilizzato per la video sorveglianza in mobilità e per il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR).  Consente la geolocalizzazione costante tramite l'invio delle coordinate cartografiche alla Centrale Operativa, che sarà dunque sempre informata in tempo reale sulla posizione delle proprie unità e potrà intervenire in maniere più rapida ed efficace in situazioni di emergenza”. 

Inoltre l'avanzatissimo congegno permettere di compiere accertamenti diretti sulle persone fermate in strada, di leggere automaticamente le targhe, riconoscendone in tempo reale i numeri e le lettere comparandoli con quelli presenti nell'archivio delle auto rubate. Qualora il riscontro sia positivo, gli agenti possono pertanto intervenire all'istante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL BILANCIO - In particolare, nel corso dell’attività sono stati effettuati 5 posti di blocco, controllati 17 veicoli ed identificate 37 persone; 18 le contravvenzioni elevate, 5 le patenti e 2 le carte di circolazione ritirate. Sequestrate anche due auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento