Cronaca

Estate "di fuoco" per le Fiamme Gialle: controlli a tappeto nelle zone di villeggiatura

Un'estate all'insegna della tutela del consumatore e del made in Italy che ha portato la Guardia di Finanza ad infittire i controlli per contrastare la vendita di merce con machi contraffati.

Estate di grande lavoro per le Fiamme Gialle in terra pontina: nel corso dei mesi di giugno luglio e agosto tantissimi sono stati in controlli per la tutela dei consumatori, per contrastare gli illeciti economici, la vendita di marchi contraffati o la violazione dei diritti d'autore e la tutela del made in Italy.

Nel corso di questi tre mesi sono stati effettuati 113 interventi che hanno portato alla denuncia di 25 soggetti tra cui 5 italiani e molti straniri provenienti soprattutto da Senegal e Bangladesh residenti per lo più nelle vicinanze.

I reati maggiormente riscontrati sono la contraffazione di marchi registrati, pirateria audiovisiva, vendita di prodotti non a norma di legge. La Gurdia di Finanza ha sequestrato oltre 21mila prodotti: per lo più borse, abbigliamento, cover di cellulari, bigiotteria, occhiali che venivano spacciati per grandi marchi di stilisti o case produttrici famose.

I controlli si sono svolti per lo più nelle zone di villeggiatura come Sabaudia e Terracina che sono risultate le città con maggiori irregolarità oltre al sud pontino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate "di fuoco" per le Fiamme Gialle: controlli a tappeto nelle zone di villeggiatura

LatinaToday è in caricamento