Cronaca

Giovane aggredito e speronato in auto: due fratelli arrestati. Sullo sfondo il controllo della droga

Vittima un ragazzo di 31 anni che alla polizia ha raccontato di aver subito più volte minacce e aggressioni da parte dei due per "costringerlo" a spacciare per loro conto. Sono stati arrestati per atti persecutori. I fatti a Fondi

Prima è stato aggredito e poi inseguito e speronato in strada mentre era in auto: vittima un giovane di 31 anni che ieri pomeriggio a Fondi ha richiesto l’intervento della polizia. Arrestati due fratelli di 21 e 27 anni, V. C. e V. C., considerati responsabili del delitto di atti persecutori.

L’inseguimento in auto e gli spari

E’ stato lo stesso 31enne nel pomeriggio di ieri, lunedì 9 ottobre, a chiedere l’intervento della polizia dopo essere stato inseguito e speronato da una vettura di colore chiaro con a bordo cinque uomini mentre era nell’auto guidata da un suo amico. Nel monovolume il giovane ha detto di aver riconosciuto, tra i cinque uomini, i due fratelli che avrebbero anche esploso al loro indirizzo due colpi di arma da fuoco.

Accompagnati negli uffici della SquadraMobile i due amici hanno raccontato quanto accaduto. 

Le precedenti aggressioni per lo spaccio

In particolare il 31enne, oltre a denunciare l'episodio, ha raccontato alla polizia si essere stato già oggetto di diversi episodi di minacce, intimidazione ed aggressione da parte dei due fratelli, per "costringerlo" asseritamente a spacciare stupefacenti per loro conto. 

“Tali aggressioni, reiterate a partire dall’inizio dell’anno in corso - spiegano dalla Quetsura -, determinavano nel predetto notevolissime problematiche di natura personale” costringendolo ad abbandonare tra le altre cose anche la sua attività di ristorazione in seguito ad una delle numerose aggressioni avvenute nel locale da parte dei due. L’ultima, violenta aggressione, come ha riferito il giovane, risaliva proprio alla tarda mattinata di ieri. 

L’arresto dei fratelli  

Al termine di continue ed incessanti ricerche, i fratelli sono stati rintracciati; arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati presso la locale Casa Circondariale, a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane aggredito e speronato in auto: due fratelli arrestati. Sullo sfondo il controllo della droga

LatinaToday è in caricamento