Coordinamento Docenti Diritti Umani sollecita le amministrazioni a vietare i botti di Capodanno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei Diritti umani sollecita le amministrazioni comunali di Latina e provincia a emettere al più presto un’ordinanza per  la tutela delle persone e degli animali dai possibili danni derivanti dall'utilizzo incontrollato di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi. Tale iniziativa s’inserirebbe nella cultura del rispetto reciproco e di una corretta convivenza uomo-animale. Inoltre i tanti rischi connessi all'esplosione di petardi e botti per la pubblica incolumità e la dubbia provenienza degli stessi dovrebbero già costituire validi motivi per contenere tale fenomeno. L’atto sarebbe un segno di civiltà amministrativa che potrebbe seguire l’esempio della città di Lucca, che proprio giorno 24 dicembre, ha emesso il provvedimento con multe fino a 500 euro per i trasgressori".

Nota a firma del Romano Pesavento, Presidente Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani

                                                                                                                             

Torna su
LatinaToday è in caricamento